Diagonally parked

Sara.
~ Venerdì, Marzo 7 ~
Link permanente

Anonimo ha chiesto: Ti prego, entra. Entra e scrivi. Io ho bisogno di te.

Posso sapere chi sei?


1 nota
~ Lunedì, Gennaio 6 ~
Link permanente
Appendersi. Apprendersi

Appendersi. Apprendersi

Tag: rosso sangue
4 note
~ Lunedì, Dicembre 30 ~
Link permanente

Vaffanculo mo’

I miei pensieri sono chiamate anonime a cui non risponderai mai, focalizzati nella pretesa che tu richiami me. 


1 nota
~ Lunedì, Dicembre 9 ~
Link permanente

E’ dicembre e tira un vento strano, le mani gelide quasi sembra cadano e allontanano l’idea di una qualsiasi sigaretta. Comunque proseguo. Ti Penso e respiro, sbuffo: la tua immagine si condensa a pochi passi da me. Non ti ricordavo così sociopatico, ma comunque ti apprezzo e ti creo, ti cerco e ti trovo. Forse sei solo un’allucinazione. Proseguo ancora. Non mi abbracci e offesa ti trapasso, le mani in tasca, le tasche vuote. Poi sorridiamo e crolla un muro, mi giro e fa più freddo, mi schiudo e non ci sono già più tetti nè mesi, solo ore seguite da minuti e minuti che in mancanza di tempo non collassano più in ore. Cade la prima lacrima e le tue parole poggiano un vaso appena sotto il mento: Piantano gelsi e fiori e betulle e mimose intorno a me. Dalle ferite esce solo polline. Finalmente l’ossigeno torna e con lui io stessa faccio capolino alla mia anima. Mentre torno a respirare urlo di quanto il bene che ti voglio è un cicatrizzante, la cura a tutti i miei tagli e ai miei vuoti, alle nostre paure, i devastanti macigni del nostro vivere sono solo pezzi di fragola tra di denti.


Link permanente

Da cosa nasce, cosa?

Ti ho visto andare via ed un neurone è collassato, una sinapsi assassina ha fulminato l’iride ed un corto circuito ha fatto diventare i miei stessi pensieri da me irriconoscibili e a me molto meno cari del solito. Respiro. Bensì la tua assenza mi circuisca e circoscriva, so bene che non sei poi diverso da un tramonto uscito male. Sorrido. Ti penso e cambio pelle, me la lascio alle spalle, torno e la incarto ed indirizzo a te, un’ora, un minuto, un giorno, il tempo non conta ora più che mai. Gli orologi della ripresa non hanno lancette e il quadro della situazione non ha cornici e segni su tela. 


1 nota
~ Lunedì, Novembre 4 ~
Link permanente

I miei attacchi d’ansia: sintesi.

Cambio direzione

uccido la funzione 

inchiodo la fissazione

Prego per la mozione

mi impongo psicofarmaci, pozione.

Persone. 

Passione. 


1 nota
~ Domenica, Settembre 1 ~
Link permanente

la costante ricerca di un esemplare maschile con cui condividere attimi di misantropia odio e disprezzo+scontentezza dignitosa  con affetto ed amore.


2 note
~ Domenica, Agosto 25 ~
Link permanente

funeralementale:

Se non sono disadattate non le voglio.
Penso sia tipo una forma di feticismo. C’è gente che lecca i piedi. Io esco con le scoppiate. Forza così.


16 note
reblogged via funeralementale
~ Lunedì, Agosto 19 ~
Link permanente
Tag: waiting for the first time
2 note
Link permanente

Terapia cognitivo comportamentale infinita

Mi spiace molto per me, perchè non ho mai regalato a me stessa un filo di quello che ho tanto dato agli altri. E mi scuso ancora molto con le persone che mi circondano, guardando la persona che sono, perchè adesso che le mie buone riserve sono finite, non ho più niente da offrire se non continui sbalzi di personalità e poche parole che non siano pessime. Mi sento sola e piena di rammarico ed essendo ragionevole e non del tutto fuori di senno, la consapevolezza delle mie colpe mi strazia e non mi permette di vivere in modo sano e  salutare. Non sono una persona sorridente, non sono una persona socievole e non son una persona utile, la mia vita è un continuo alternarsi tra momenti di rabbia e violenza incontrollata e debolezze allo sbaraglio che mi fanno cadere in un baratro di continua finzione per sopravvivere alla sopravvivenza. Così come un insetto finge di morire per non essere attaccato, io fingo di vivere per non essere guardata. Mi piacerebbe avere un uomo al mio fianco ma gli esseri umani a cui vorrei legarmi sono pochi, ed io stessa sono lontana dalla persona che sono e ancor più distante dalla persona che vorrei essere.


1 nota